Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

17. Kreuzjoch-Lago di Braies con Furcia Trail

Questo tour Furcia-Fojedöra è come un piccolo viaggio circolare nella valle.
Partenza dal Bikehotel Alpenblick ****s in macchina fino alla stazione ferroviaria di Villa Bassa (1.150). Da lì inizia il tour in bici per Valdaora di sopra e poi a Casola, dove si sale con la funivia fino a Plan de Corones (2.270). Alla stazione a monte inizia lo scorrevole Furcia trail, un attacco divertente per "rilassarsi" prima delle ripide salite a seguire. Alla fine del Furcia trail si viene al dunque: breve discesa, poi svolta a sinistra sulla strada a fondo sabbioso sotto la cabinovia e si prosegue in direzione San Vigilio. Svoltare in direzione Fojedöra e sulla strada sterrata che nel bosco diventa sempre più ripida salendo nella valle solitaria.

Con il ripido dislivello si sale velocemente di altitudine, ma sono necessarie anche tante forze, fino al punto in cui il sentiero a ca. 2000m sale così ripidamente che è difficile che qualcuno resti ancora in sella. Quindi bisogna spingere la bici per ca. 30 min. fino a Kreuzjoch (2283). Lassù ci si è proprio meritati una sosta e ci si può godere la vista. Dal Kreuzjoch un meraviglioso trail pianeggiante (n.24) conduce alla Val dei Larici. Bisogna prestare attenzione ad alcuni passaggi esposti (pericolo di caduta); dopo l'ingresso in Val dei Larici, sotto il Grünwaldjoch, il bel pezzo pianeggiante termina e si sale ripidamente a sinistra, seguendo il sentiero n. 25 per il lago di Braies. I primi 150 m di dislivello sono molto ripidi: chi non vuole danneggiare il terreno salendo o non è troppo ferrato a livello tecnico è meglio che spinga.

Poi il pendio si addolcisce e diventa ben praticabile; il passaggio su una grande morena evoca una "sensazione di attraversamento del deserto" dando libero sfogo al piacere della bici prima di raggiungere il verde fondovalle su un bel trail prativo presso l'Alten Kaser (1751). Da qui ricomincia una carrozzabile che passando per la Grünwaldalm (1590) conduce al meraviglioso e panoramico lago di Braies. Si costeggia il lago fino all'Hotel Pragser Wildsee, subito dopo avere oltrepassato un ponte si svolta a sinistra su un trail boschivo inizialmente pieno di radici, verso l'uscita della valle. Questo sentiero migliora progressivamente diventando anche più largo, e sfocia in una strada bianca su cui si prosegue per uscire dalla valle. Raggiunta la strada asfaltata che porta al paesino di Ferrara si torna al punto di partenza, Villa Bassa.